G.A.D.A. Technology Terapy

Gestore Accesso Dimensionale Afisico

 


 

 

La guarigione transdimensionale

 

Ciascun individuo è un complesso sistema di informazioni bioenergetiche emotive: un microcosmo che riflette un macrocosmo, l’universo.

Tutti gli organi ed i sistemi di un individuo hanno i loro ritmi elettromagnetici. La disarmonia di questa attività ritmica comporta malattie e disturbi. Se si riescono a ripristinare le armonie ritmiche di un individuo in un suo organo malato, allora è possibile ripristinare anche le funzioni appropriate di tale organo”.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Storia.

Nataliya Dobrova e Joe Champion, ricercatori di frontiera, negli anni 1998/2002 hanno messo a punto l'Adam project, una tecnologia rivoluzionaria che potrebbe curare malattie come l'autismo.

Il campo in cui fino ad oggi è stata impiegata questa tecnologia comprende la cura dell’autismo, delle malattie autoimmuni, della fibromialgia, di emicranie, la normalizzazione sanguigna, del metabolismo e dello stato ormonale, antiallergico, anti-tumefazione, anti-stress, ed altro ancora. Il 90% delle persone che si sono sottoposte alla tecnologia ADAM hanno ottenuto rilevanti miglioramenti e/o completa remissione o eliminazione del problema.

Domanda: che fine hanno fatto queste invenzioni e perché non ne stiamo usufruendo. I siti di riferimento del progetto sono misteriosamente spariti. Quello della società “Galaxy wave” risulta essere in costruzione, quello del progetto ADAM ora si è “trasformato” in un motore di ricerca per la vendita di computer. Per quanto riguarda il dott. Joe Champion, la sola informazione reperibile su di lui sono i suoi studi sulla trasmutazione della materia.

Un programma per i bambini autistici
Una particolare attenzione e stata data ad una sezione del progetto riguardante i bambini autistici. “Nel maggio 2002 abbiamo avviato, negli Stati Uniti, un programma di lavoro con cinque bambini autistici”, racconta la dottoressa Dobrova. Si è trattato di un momento assai difficile, in quanto ci siamo subito resi conto della complessità mentale di questi soggetti. Il primo test ha già aiutato quattro bambini su cinque; il quinto bambino segue ancora il programma ADAM e ne stiamo attualmente esaminando i progressi. Tutte le sessioni sono state condotte via telefono: questa iniziativa sta funzionando con successo in più del 60% dei casi, tuttavia vi sono alcuni bambini che richiedono sessioni su base personale combinate con il programma automatizzato, al quale continuiamo ad apportare migliorie e integrazioni”.
Infatti, dal dicembre 2002, il Galaxy Wave Group diretto dal dottor Joe Champion (la società che si occupa dello sviluppo di tale tecnologia) ha ufficialmente avviato un programma dedicato a riportare i bambini autistici “dal loro mondo al nostro”: l’Interfaccia Internet Automatizzata per Autistici ADAM, che consente al soggetto da trattare di collegarsi direttamente via telefono con le sessioni di terapia. Le famiglie i cui figli sono stati sottosti al trattamento si sono dichiarati stupiti degli incredibili miglioramenti avvenuti fino dalla prima sessione.

Work in progress.

Quale studioso e ricercatore di Radionica non posso lasciare nel vuoto questa ricerca e quindi stò iniziando la progettazione e costruzione di un sistema che chiamerò appunto G.A.D.A. ( Gestore Accesso Dimensionale Afisico).

Sperimentazioni e terapie.

Per la fase successiva dopo le sperimentazioni  verrà pubblicata la semplice procedura di acquisizione informazioni.

 

Aiutaci a portare avanti questo progetto

 

home     email

 

   
   
 

.